la galanteria

attenzione in questo post mi sto lamentando in modalità: femminuccia frignona. oggi avevo una grossa valigia. e questa grossa, grassa, strapiena valigia pesava un sacco. oggi avevo un treno da prendere. per arrivarci ho preso: tram, metro, ascensori, ma soprattutto scale. oggi a milano non ero sola: centinaia di persone erano con me, sui mezzi, nei corridoi della metropolitana. escludo che … Continua a leggere

last night the dj saved my life

ieri sera sono andata a ballare in discoteca. non mi soffermerò più di tanto sul fatto che mi dimenavo in calzamaglia nel mezzo di un’umanità sudata e appiccicaticcia, glassata di pailllettes, e che un gentiluomo mi ha omaggiato di un “ahò, te rifaccio il controtelaio, se passi de’ qua!”, perché è successa una cosa di gran lunga più divertente. il … Continua a leggere

adotta un giornale abbandonato

l’altro giorno ho preso la metropolitana e mi sono accorta della campagna dell’atm per ripulire i mezzi pubblici dai giornali abbandonati. inizialmente ho pensato che fosse una bella cosa: metropolitane e tram sporchi fanno subito quell’effetto periferia malavitosa dei film per la tv americana. in un impeto di foga da anziana leghista mi sono detta che sì, è ora di finirla … Continua a leggere

tu nella vita comandi fino a quando hai stretto in mano il tuo telecomando

ho visto una pubblicità. e fa più o meno così. scena: interno casalingo. bambini seduti al tavolo da pranzo della cucina. la mamma si gira e offre ai figli due piatti con qualcosa che ha cucinato. i bambini si guardano scocciati, sbuffano e con un telecomando cambiano scena, mamma, piatto. ci ritroviamo in una Fregene assolata, con i due pargoli … Continua a leggere

capodanno a capodanno

caterpillar è uno dei miei programmi preferiti alla radio. e lo è perché hanno una straordinaria capacità di ridimensionare le piccole grandi inutili tragedie che ci inventiamo nella vita. una di queste è il natale. così hanno lanciato una campagna: natale a natale. questa lodevole iniziativa consiste nell’occuparsi del natale quando arriva o poco prima, giusto il tempo di fare i … Continua a leggere

tele-romano-centrici

roma passa al digitale terrestre. rullo di tamburi. squilli di tromba. sbandieratori. pereppepepè. per spiegare ai romani come attaccare la dannata macchinetta si è scatenato un telethon di programmi e di vip che sponsorizzano, illustrano e mimano l’azione. e lo switch- day e il digitale day e il servizio del tg1 sulle tv buttate in discarica a roma e.. e … Continua a leggere

cose che non si capiscono

io non capisco. di solito il segretario nelle cose non è quello che conta di meno? quello che fa i verbali fino a notte fonda, porta i caffè e impila le seggiole? e invece qui nel pd, il segretario comanda e ho come l’impressione che toccherà al presidente (e alla sfilza di vice) portare i caffè. ora mi chiedo una … Continua a leggere

nel segreto della cabina elettorale, dio ti vede, stalin no. (cit.)

  Contro gli astensionisti del PD scrivono benissimo questo e quello, o ancora questo. Io invece scrivo due o tre ragioni per quelli che staranno a casa. Sì, lo so: siamo la feccia dell’elettorato di sinistra, se Berlusconi non riceverà mai “il segnale” sarà colpa nostra, abbiamo la puzza sotto il naso, chi ci crediamo di essere, che poi alla … Continua a leggere

che vita difficile.

Poveretta. Perché ha sofferto tanto. L’altro pomeriggio me ne stavo in panciolle davanti alla tivù e zompettando leggiadra sulle ali del mio telecomando mi sono imbattuta in un pollaio televisivo che si poteva chiamare mattino 5, pomeriggio 2, verissimo 4, pi-greca mezzi. Insomma uno così. E sul divanone bianco e scomodo (si percepiva la sofferenza dell’ospite) si stava intervistando la nuova … Continua a leggere